psicologa torino,psicoterapeuta torino, consulenza psicologica torino

Psicologa • Psicoterapeuta

 

Le aree d’intervento qui delineate descrivono alcune delle principali categorie psicodiagnostiche a cui si rivolge la mia attività di psicoterapeuta. Tuttavia, ciò non significa che in tali categorie si possa esaurire la complessità della sofferenza umana, né tantomeno che la richiesta di una consulenza psicologica debba necessariamente essere motivata dalla presenza di tali disturbi.

Quando richiedere una consulenza?


FOBIA SOCIALE

L’ansia sociale è un’esperienza profondamente umana, normale e fisiologica, che consiste in un insieme di fenomeni di disagio sperimentati in alcune situazioni sociali in cui è richiesta una performance. Provare ansia sociale non denota necessariamente essere affetti da un disturbo psicologico. Quando però tale ansia diventa eccessiva e pervasiva, associata all'evitamento sistematico di tali situazioni, allora si può parlare di FOBIA SOCIALE. 

Leggi tutto: FOBIA SOCIALE

DIPENDENZE AFFETTIVE

L’AMORE, nelle sue diverse forme di attaccamento, rappresenta un'importante capacità e, al contempo, un naturale e profondo bisogno di ogni essere umano. Quando un rapporto affettivo diventa un “legame che stringe” o, ancor peggio, una “dolorosa ossessione” in cui si altera stabilmente quel necessario equilibrio tra il “dare” e il “ricevere”, l’amore può trasformarsi in un’abitudine a soffrire, fino a divenire una vera e propria DIPENDENZA AFFETTIVA.

Leggi tutto: DIPENDENZE AFFETTIVE

DISTURBI D'ANSIA

L’ANSIA di per sé è un fenomeno normale, legata a meccanismi di sopravvivenza innati. E' uno stato emotivo che comporta l'attivazione dell’intero organismo, nel momento in cui una situazione viene percepita come pericolosa. Se tale attivazione risulta però essere eccessiva o ingiustificata rispetto al rischio reale e, se permane anche quando non esiste più un pericolo oggettivo, ci troviamo di fronte ad un DISTURBO D'ANSIA.

Leggi tutto: DISTURBI D'ANSIA

DISTURBI DELL' ALIMENTAZIONE

Dal momento della nascita, il CIBO ha un significato simbolico e reale. Per i bambini, il cibo rappresenta un’estensione della madre ed è associato al calore, alla sicurezza, alle carezze, all’intimità, cioè all’amore. Crescendo, qualcosa di questo legame iniziale tra nutrimento e contatto umano, viene mantenuto. Se il rapporto col cibo diventa un'ossessione, un modo per compensare mancanze profonde in altri ambiti di vita, si rischia di sviluppare un DISTURBO DELL'ALIMENTAZIONE.

Leggi tutto: DISTURBI DELL' ALIMENTAZIONE

ATTACCHI DI PANICO

In certi momenti della vita, quasi tutti hanno sperimentato una sensazione che può essere descritta come “PANICO”. Il cuore accelera, il respiro si fa difficoltoso, il corpo inizia a tremare, tanto per citare alcuni possibili sintomi. In generale, sensazioni di panico sono una reazione naturale a qualche evento spaventoso o minaccioso.
L'ATTACCO DI PANICO è, però, qualcosa di diverso.

Leggi tutto: ATTACCHI DI PANICO

DISAGIO ADOLESCENZIALE

La fascia di età della preadolescenza e dell'adolescenza necessita di un'attenzione particolare, in quanto rappresenta un PROCESSO EVOLUTIVO di elevata complessità. La condizione di equilibrio, che si era stabilita nell'infanzia, inizia a vacillare e finisce per arrestarsi nel momento di massima crescita, quando i rapidi cambiamenti indotti dalla spinta puberale, associati alle forti pressioni sociali, infrangono la stabilità e la sicurezza.

Leggi tutto: DISAGIO ADOLESCENZIALE

DEPRESSIONE

La TRISTEZZA è un'emozione intrinseca alla natura umana. Rappresenta sia una risorsa, capace di controbilanciare quell'euforia che spesso ci avvicina al pericolo e ci allontana da noi stessi, sia una reazione umana e ragionevole ad eventi negativi. In questo senso la tristezza non ha nulla a che vedere col fenomeno più complesso della DEPRESSIONE. 

Leggi tutto: DEPRESSIONE

CRISI ESISTENZIALI

La vita è movimento e cambiamento: la natura muta attraverso le sue stagioni, la persona attraverso i suoi umori e i suoi vissuti. Solo ciò che è privo di vita è anche privo di movimento. Accettare questo significa vivere in armonia con se stessi e con l’esistenza; seguirne il flusso costante significa rispondere alle esigenze evolutive insite nella natura umana.

Leggi tutto: CRISI ESISTENZIALI

DISTURBI PSICOSOMATICI

La parola è solo uno degli strumenti a disposizione dell'individuo, per esprimere se stesso e comunicare con gli altri. Il corpo con la sua postura e le sue varie forme di espressione, ivi compresi i sintomi, sembra essere la via privilegiata che l'individuo ha per esprimere la sua totalità. Quando le emozioni e il disagi psicologici sono troppo dolorosi per essere vissuti e sentiti, essi trovano una via d'espressione immediata nel corpo, tramite il DISTURBO PSICOSOMATICO.

Leggi tutto: DISTURBI PSICOSOMATICI

  • Lo scopo della malattia è la Guarigione.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10