psicologa torino

psicoterapeuta torino

psicoterapia

consulenza psicologica torino

Psicologa Torino è di propietà della dott.ssa ALBERTA psicologa e psicoterapeuta a Torino. Psicologa torino è il luogo virtuale della Dott.ssa Nicoletta ALBERTA.
Psicologa Torino è il nome del sito della dottoressa Nicoletta Alberta. La dottoressa dopo essersi laureata in psicologia presso l'Università di Torino si è Specializzata in Psicoterapia. Per diventare psicoterapueta bisogna essere laureata in psicologia ed aver effettuato 4 anni di specializzazione in psicoterpapia. La psicologa torino Alberta, è cosi' diventata Psicoterapueta, e svolge la sua attività a Torino, perciò meglio conosciuta nell'ambiente con Psicoterapeuta Torino. La sofferenza psicologica si manifesta attraverso molteplici sintomi psicologici e fisici, e con l'aiuto di una psicologa o di una psicoterapueta questi si possono curare questi sintomi ed è per questo motivo che la psicologa torino e psicoterapueta Torino Alberta ha deciso di iniziare nella citta dove si è laureata, a Torino. Alcune persone prendono la decisione di rivolgersi ad uno psicologo o ad uno psicoterapueta perchè si sentono sole o da troppo tempo depresse o ansiose. Molte altre per avere un sostegno per affrontare la malattia. D'altra parte molti, invece, per paura dello stigma non si rivolgono a nessun psicologo o psicoterapueta. La psicologa Torino e psicoterapeuta Torino Dott.ssa Alberta riceve su appuntamento e offre la sua consulenza psicologia a torino rispettando tutte le norme per la privacy. La psicologa Torino e psicoterapeuta a Torino ALBERTA sarà lieta di offrirvi tutta la sua professionalità per una consulenza psicologica. La prima consulenza psicologica sarà gratuita e si svolgerà a Torino nel suo studio privato.

psicologa torino,psicoterapeuta torino, consulenza psicologica torino

Psicologa • Psicoterapeuta

DISTURBI D'ANSIA

L’ANSIA di per sé è un fenomeno normale, legata a meccanismi di sopravvivenza innati. E' uno stato emotivo che comporta l'attivazione dell’intero organismo, nel momento in cui una situazione viene percepita come pericolosa. Se tale attivazione risulta però essere eccessiva o ingiustificata rispetto al rischio reale e, se permane anche quando non esiste più un pericolo oggettivo, ci troviamo di fronte ad un DISTURBO D'ANSIA.

 

Di regola, ciò che non si vede disturba la mente degli uomini
assai più profondamente di ciò che essi vedono.

Giulio Cesare

 

L'ANSIA è una reazione funzionale dell’organismo, utile a segnalare la necessità di mobilitare risorse interne e motivare all'azione. L’organismo umano è fornito quindi di una serie di sistemi di autoregolazione che gli permettono di proteggersi ed affrontare situazioni valutate come pericolose.

Nella specie umana l’ansia si traduce in una tendenza immediata all'esplorazione dell’ambiente, nella ricerca di spiegazioni, rassicurazioni e vie di fuga, nonché in una serie di fenomeni neurovegetativi, come l’aumento della frequenza del respiro, del battito cardiaco (tachicardia), della sudorazione, le vertigini, ecc...
Tali fenomeni dipendono dal fatto che, ipotizzando di trovarsi in una situazione di reale pericolo, l'organismo in ansia ha bisogno della massima energia muscolare a disposizione, per poter scappare o attaccare in modo più efficace possibile, scongiurando il pericolo e garantendosi la sopravvivenza.

Siamo di fronte ad un DISTURBO D'ANSIA, quando l'attivazione del sistema di ansia è eccessiva, ingiustificata o sproporzionata rispetto al rischio e alla gravità del possibile pericolo e, se permane anche quando non esiste più un pericolo oggettivo, la reazione è considerata non funzionale. (Beck,1985).
La normale attivazione dell’organismo viene meno e l’ansia diviene ingestibile: ciò complica notevolmente la vita di una persona, rendendola incapace di affrontare anche le più comuni situazioni.

In sintesi, l'ANSIA VIENE DIAGNOSTICATA come disfunzionale, quando compare in assenza di uno stimolo reale e risulta ingestibile per la persona che la vive.

I DISTURBI D'ANSIA conosciuti e chiaramente diagnosticabili sono i seguenti:

  • Fobia specifica (aereo, spazi chiusi, ragni, cani, gatti, insetti, ecc.)
  • Disturbo di panico e agorafobia (paura di stare in situazioni da cui non vi sia una rapida via di fuga)
  • Disturbo ossessivo-compulsivo
  • Fobia sociale
  • Disturbo da stress acuto o post-traumatico da stress
  • Disturbo d'ansia generalizzata
  • I più grandi pericoli della vita s'incontrano, quando si fa di tutto per evitarli.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10